HOME     CHI SIAMO     DOVE SIAMO     I NOSTRI LINK     STUDI BIBLICI     TESTIMONIANZE     CONTATTI     FOTO

 


TESTIMONIANZA A.C

Frequento la Chiesa Evangelica di San Lazzaro da quando ero piccola.
Guardando alla mia infanzia mi ricorderò sempre di un particolare, “comune”, che avevo notato tra le persone che frequentavano la mia chiesa: ERANO SORRIDENTI.
A volte le sentivo pregare piangendo, ma alla fine spuntava in loro un sorriso sincero che mi contagiava.
A parte questo piccolo particolare che riprenderò più tardi, la mia vita proseguiva tra alti e bassi. 
Continuavo a crescere portandomi dietro un “piccolo zaino” di problemi personali che non volevo condividere con nessuno.
Erano complessi dovuti all’adolescenza, difficoltà di relazione, ecc..
Man mano che il tempo passava, il peso aumentava e si faceva sentire sulle mie spalle.
A distanza di anni mi rendo conto che sbagliavo a tenermi tutto dentro.
Le difficoltà vanno affrontate e non tenute nascoste, altrimenti non si cresce, altrimenti si accumula, si accumula per poi rimanere sommersi dalle proprie paure.
Ritornando al mio primo discorso, mi chiedevo da dove nasceva quel sorriso, che dava vita a quelle persone?
Guardandole capivo che quelle persone non erano sole. C’era questo “DIO” ( di cui sentivo sempre parlare ma che non conoscevo ancora personalmente ) che le confortava, che dava loro la forza di cantare e di sorridere nelle difficoltà.
E’ FEDE !
( Ebrei 11:1 “ Or la FEDE è certezza di cose che si sperano, dimostrazione di cose che non si vedono” )
Ad un certo punto della mia vita ho fatto una scelta.
Ricordo con GIOIA di aver scelto di seguire Gesù, il quale mi ha parlato tramite la Bibbia di quel DIO, del quale sentivo sempre parlare.
Quel DIO che ho scoperto essere mio Padre.
E’ un Padre che mi ama. Nel suo amore c’è correzione perché è un Padre geloso.
Desidera che ogni figlio segua il suo esempio e segua il suo piano glorioso. 
Personalmente ti invito a fare una scelta.
Quella di oggi potrebbe cambiare la tua vita eternamente.
Di che scelta parlo ?
Quella di vivere con la consapevolezza che non viviamo per noi stessi ma per colui che ci ha voluti. Per colui che ci ama.
DIO non vede l’ora di entrare nei nostri cuori per dare vita al suo glorioso piano.

Se scegliamo di seguire l’esempio di Gesù, 
Egli stesso ci preparerà ad incontrare il Padre.
Desideri incontrarlo ?

A.C. 



TESTIMONIANZA M.M.

Sono nato e cresciuto in una famiglia cattolica,  sono stato battezzato  ho fatto la cresima e la comunione e dopo di questa ho detto BASTA!! Io non voglio più andare in chiesa, non ne ho voglia mi annoio e non mi interessa e da quel momento in avanti si è fatta sempre più forte in me l’idea che Dio non esistesse, senza però mai pensare seriamente al xkè di questa mia convinzione.

Gli anni passavano, io facevo la mia vita e stavo bene senza pensieri o impedimenti spirituali che mi facevano riflettere su quello che facevo, ed ero sempre più convinto che chi diceva di credere in Dio  lo faceva xkè aveva bisogno di qualcosa in cui credere e a cui aggrapparsi nei momenti difficili. Io no, io contavo solo su me stesso ed era solo grazie alle mie forze se riuscivo a risolvere i problemi (non che fossero chissà cosa…) e ad andare avanti.

Poi ho conosciuto Claudia, abbiamo cominciato a frequentarci entrambi estranei alla religione, o quasi, e  le poche volte che mi portava alle agapi o alle evange al parco la mia faccia era sicuramente più che scocciata.

Ci siamo sposati e dopo qualche anno di matrimonio Cla ha sentito il bisogno di tornare al Signore, …va bene ma non pretendere che io ti segua o condivida la tua idea. Questa sua scelta ha avuto in me un duplice effetto, da un lato c’era un po’ di fastidio xkè avevo sposato una persona e adesso me ne trovavo a fianco un’altra  che metteva prima Dio e la chiesa di me, dall’altro però potevo vedere giorno per giorno come il Signore può operare nella vita di una persona.

Questo ha fatto si che più + il tempo passava + cominciavo a pormi delle domande, domande che non sempre, anzi quasi mai, trovavano risposta e mi sono reso conto che dicevo di non credere a una cosa che non conoscevo e che non avevo mai voluto conoscere. Così ho cominciato a fare qualche studio e a leggere la Bibbia xkè volevo sapere  chi e xkè aveva fatto così tanto per noi e come mai vedevo tante persone felici nell’amore di Cristo.

E durante questi studi il mio modo di vedere le cose e di pormi davanti a certe situazioni è cambiato,  mi sono reso conto che avevo vissuto, e lo stavo facendo tutt’ora, la mia vita in modo disordinato e che qualcuno stava bussando alla porta del mio cuore, ma rimanevo ancora legato all’idea che credere in Dio è da deboli e poi non potevo mettere in discussione tutto quello che avevo sempre sostenuto fino adesso, insomma non volevo ammettere a me stesso che le mie idee stavano cambiando e anche io stavo cambiando!!!E quindi, forse un po’ come scudo, continuavo a chiedere a Dio delle risposte x farmi capire quale fosse la strada da seguire ma quando queste risposte arrivavano non volevo riconoscerle  e dicevo che era stata fortuna…o il caso.

Penso che la mie convinzioni abbiano ricevuto il colpo di grazia quando Max, mio figlio, appena nato è stato ricoverato x due mesi in ospedale.  Non è stato un bel periodo, anche se alla fine tutto si è risolto x il meglio quei due mesi sono stati interminabili fatti di giornate passate in ospedale x Cla, con il piccolo che si faceva fatica anche a tenerlo in braccio xkè aveva sempre la flebo, e io che li raggiungevo appena finito di lavorare facendo delle corse allucinanti per arrivare prima, ma nonostante questo la vedevo “serena”, stanca ma serena.

È stato forse quello il momento in cui  ho deciso di affidarmi completamente al Signore e di lasciare che guidasse la mia vita, probabilmente il ricovero di Max è stata la famosa risposta che chiedevo da tempo, o cmq quella che ho voluto riconoscere…e mi sono reso di come ero stato cieco fino a quel momento, una volta mi è stato fatto un esempio x spiegarmi la grazia di Dio verso di noi, come un regalo, un regalo che aspetta solo di essere aperto, e io finalmente lo avevo aperto ed ero la persona più felice del mondo.

SALMO 40

M.M. 


ATTIVITÀ
Al Parco
Attività 2
Attività 3

gruppo giovani

2tito

2 timoteo 2

giovanni 20

Copyright © 2010 Chiesa evangelica S.Lazzaro
Chiesa Cristiana Evangelica di San Lazzaro di Savena su Facebook